BLOG

Tour Giappone

Prima tappa del nostro tour: Hokkaido



010

Con questo viaggio abbiamo toccato due luoghi del Giappone diametralmente opposti in termini di clima, tradizioni e paesaggi, l’Hokkaido e la sua natura incontaminata e Okinawa, il cui bellissimo mare è adatto a chi vuole fare immersioni e snorkeling. Accomuna questi due luoghi il racconto di un Giappone Insolito e dove le commistioni e gli influssi di popolazioni limitrofe si sono radicate nel tempo.

Abbiamo iniziato il nostro viaggio sull’isola di Hokkaido, quella più a nord del Giappone e probabilmente la meno conosciuta. Si tratta di un luogo ricco di natura e tradizione dove si incontrano vulcani, montagne, sorgenti termali e laghi.
Gli inverni sono molto rigidi, toccando anche -20 °C mentre d’estate il clima è gradevole, intorno ai 20/22° C e non torrido e afoso come nelle altre zone del paese. È possibile arrivare sull’isola via aerea atterrando in diversi aeroporti, ma anche da Tokyo con il treno. I collegamenti ferroviari e i mezzi pubblici sono presenti principalmente nella zona di Sapporo e dintorni, dopodiché, per visitare altre zone naturalistiche sparse in tutta l’isola, è preferibile il noleggio di un’auto.

Arrivati all’aeroporto di Chitose, la prima tappa del nostro viaggio è Noboribetsu, splendida località termale circondata da montagne. A poca distanza dagli alberghi del centro troviamo Jigokudani (la valle dell’Inferno), antico luogo di eruzioni vulcaniche, da dove sgorgano 11 fonti particolarmente ricche di zolfo, allume e radio, che rendono le acque termali della zona tra le più importanti del Giappone.
Ci sono bellissimi percorsi da fare a piedi con paesaggi spettacolari, molto suggestivi e da consigliare anche agli amanti del trekking.
Esperienza da non perdere è immergersi dell’acqua bollente di un Onsen, tipico bagno termale giapponese che presenta sia una parte coperta sia una all’aperto che, soprattutto d’inverno con la neve, è molto suggestiva.